seguici anche su

MENSILE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI TORINO N° 6 DEL 25.02.2014 - DIRETTORE RESPONSABILE DONATO D'AURIA

Scoperchiamo la pentola

Sequestro all'Anuga di Colonia: difendersi dal falso é sempre più difficile

18 ottobre 2015

Sequestro all’Anuga di Colonia: difendersi dal falso é sempre più difficile


Colonia (Germania) – L’operazione scattata ieri a Colonia, in occasione dell’ANUGA, una delle più importanti fiere agroalimentari, ancora una volta vede protagonisti i prodotti italiani, le migliori eccellenze del nostro Paese. Proprio in seguito di una denuncia da parte degli uffici italiani e tedeschi del Consorzio Parmigiano Reggiano, sempre tra i più attenti nel presidiare il mercato e accertare la presenza di prodotti illegittimi, che quasi sempre vengono presentati con nomi di derivazione italiana, ma che nulla hanno a che fare con la qualità, la tipicità e le produzioni di punta delle nostre aziende.

Il ritiro é avvenuto da parte delle autorità tedesche, che hanno sequestrato tre prodotti: due per condizioni igienico-sanitarie e un falso denominato Reggianito. Spezziamo una lancia in favore del consorzio, presieduto da Giuseppe Alai, che ha permesso il ritiro del prodotto e che si sta impegnando per arginare questo fenomeni, purtroppo sempre più diffusi. Il nostro sistema deve cercare di prevenire queste frodi e false imitazioni. Vista l’assenza delle istituzioni, la nostra filiera deve cercare di fare prevenzione con gli uomini a sua disposizione. Purtroppo non tutti sono attrezzati come il consorzio che ha sede in Viale Kennedy a Reggio Emilia. Servono interventi efficaci da parte del nostro Governo, dei nostri Ministeri e dell’Unione Europea se si vuole limitare il problema. La nostra rubrica non abbasserà mai alla guardia e resterà a disposizione di imprese, aziende agricole e artigiani che vogliono segnalarci episodi di contraffazione, imitazione e quant’altro possa danneggiare il nostro Made in Italy. Luigi Massimo Pavanello