seguici anche su

MENSILE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI TORINO N° 6 DEL 25.02.2014 - DIRETTORE RESPONSABILE DONATO D'AURIA

Ambiente

Cinquant'anni di Irrigazione a goccia in Italia

03 ottobre 2015

Cinquant’anni di Irrigazione a goccia in Italia


Genova e Lodi – Nella massa degli oltre cento padiglioni che animano l’EXPO di Milano c’é un luogo dove tutto, in maniera molto esplicita, é pensato come uno show che celebra le eccellenze nazionali. Si tratta del Padiglione di Israele che, grazie a ben congegnate animazioni multimediali, fa vivere ai visitatori la storia dello sviluppo agricolo di quel Paese. Al di la delle ovvie celebrazioni nazionalistiche proposte, vale la pena concedere la propria attenzione ad un dettaglio importante: gli israeliani sono riusciti a rendere coltivabili e fertili centinaia di migliaia di ettari di terreno grazie ad un innovativo sistema di irrigazione, detto “a goccia” , che consente di utilizzare solo la quantità d’acqua necessaria alla coltivazione, evitando i famigerati sprechi nell’agricoltura, tra i principali responsabili del consumo eccessivo di acqua nel nostro pianeta. Una delle aziende leader in questo settore é Netafim, realtà attiva sul nostro territorio, in particolare grazie alla sede che si trova nell’entroterra genovese, fin dal lontano 1965. Con un sontuoso evento, andato in scena nell’elegantissima cornice di Palazzo Doria (un tempo sontuosa residenza della famiglia che per secoli dominò la scena politica dell’allora città stato), l’azienda israeliana ha voluto festeggiare i cinquant’anni di permanenza nel nostro Paese, che presenta enormi potenziali di crescita per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile, di cui Netafim é un convinto sostenitore, visto che ha avviato collaborazioni non svantaggiose per nessuno con numerosi governi africani.  Se l’evento é stata una preziosa occasione per far capire ad un pubblico d’élite, tra cui erano presenti anche esponenti del mondo della finanza, le potenzialità di Netafim, é altrettanto vero che l’azienda, per stare al passo con i tempi e le tecnologie attuali, non deve smettere di fare ricerca per trovare soluzioni sempre più innovative per l’agricoltura. Proprio per questo Netafim ha avviato l’ennesima collaborazione con l’ente più autorevole in questo campo del nostro Paese: il Parco Tecnologico di Lodi. L’azienda agricola Folli di Mediglia, gestita dai Fratelli Vigo, ha avviato, in collaborazione con tutte le aziende che collaborano con il Parco, una collaborazione, che la renderà in poco tempo un’azienda agricola futuristica ma sostenibile e a basso impatto ambientale. In conclusione, dunque, non si può che fare i complimenti alla Netafim, azienda capace di diventare grande senza snaturarsi, diventando, co, passare degli anni, un vero e proprio punto di riferimento per tutti quei contadini che, rispettando l’ambiente, sono desiderosi di fare vera innovazione. Luigi M. D’Auria