seguici anche su

MENSILE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI TORINO N° 6 DEL 25.02.2014 - DIRETTORE RESPONSABILE DONATO D'AURIA

Recensioni Ristoranti

L'Hotel Costa Verde di Pineto è una certezza

28 agosto 2014

L’Hotel Costa Verde di Pineto è una certezza
“Uno splendido tre stelle per rilassarsi sulla costa abruzzese, con un ristorante di altissima qualità”
Pineto degli Abruzzi (Teramo) – L’unica nota positiva, per ora, è stato il paesaggio abruzzese, segnato da uno splendido mare e da montagne altrettanto belle (di sicuro le visiterò anche quest’anno). Per giungere in questa località di mare in provincia di Teramo ho dovuto prendere una quantità esorbitante di treni (di questo problema parleremo però tra alcuni giorni, in un altro articolo), quindi non sono riuscito ad arrivare all’Hotel Costa Verde per il pranzo. Un vero peccato, perché ogni volta che mi fermo in questo albergo della costa teramana non posso fare a meno di apprezzare l’ottima cucina dello chef Roberto, che con i suoi piatti della tradizione (impossibile non citare il timballo alla teramana e le penne alla Sora checca) costringe letteralmente gli ospiti a non mangiare poco.
Prima di raggiungere l’hotel, decido però di fare una passeggiata nella pineta che dà il nome a questo comune di 12000 abitanti e raggiungo la Torre di Cerrano, dove mi concedo un bagno in un mare limpidissimo. Poi, per non arrivare in ritardo anche a cena, raggiungo finalmente l’hotel Costa Verde, dove saluto il metro Nevio, che conosco da una vita. Mentre chiacchieriamo del più e del meno sulla terrazza dell’albergo saluto la signora Antonietta Scrivani, instancabile alla direzione del Costa Verde.
Sicuramente la maggior parte di voi si starà chiedendo cosa ci sia di tanto bello a Pineto degli Abruzzi e dintorni. Sicuramente non sarà la zona più bella del mondo, anche perché é difficile fare una classifica, tuttavia questa zona non è affatto priva di luoghi splendidi.
Innanzitutto bisogna ricordare che Pineto é Bandiera Blu per la qualità delle acque. È inoltre, impossibile non ricordare che a nove chilometri da qui c’è Atri, un comune che ha conservato intatto il suo fascino medioevale con il suo splendido centro storico. Inoltre, proprio qui sono presenti i più spettacolari “calanchi” d’Italia, piccoli canyon scavati dalle piogge nella friabile argilla che costituisce le colline di questo angolo d’Abruzzo.
A venti chilometri da Pineto si trova poi Pescara, esempio di liberty italiano e co-capoluogo regionale dell’Abruzzo, dove è sempre bello passeggiare per le vie del centro. Per chi vuole invece concedersi delle gite più lunghe l’Abruzzo è pieno di luoghi naturalistici e storici assolutamente da visitare. Il Costa Verde è dunque il luogo ideale sia per rilassarsi che per visitare l’Abruzzo. Ora sono però costretto a chiudere il mio articolo, perché sono le 20 e sono proprio curioso di vedere cosa bolle nella pentola dello chef Roberto. Luigi M. D’Auria

L’Hotel Costa Verde – Pineto degli Abruzzi

(Foto: Sebastiano Spina)