seguici anche su

MENSILE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI TORINO N° 6 DEL 25.02.2014 - DIRETTORE RESPONSABILE DONATO D'AURIA

Eventi internazionali

Importante Work-shop dedicato alle proteine all'EXPO

01 novembre 2015

Importante Work-shop dedicato alle proteine all’EXPO 


Rho (Milano) – Martedì 20 ottobre 2015 si é svolto un importante Work shop presso il Padiglione “Cibus é Italia-Federalimentare” dal titolo Proteins4life. In particolare, il Workshop riguardava le proteine animali che, complici il recente rapporto dell’OMS sulle carni e lavorate e le numerose tendenze “veg”, sono sempre più bistrattate e considerate dannose per la nostra salute.

Principali organizzatori dell’evento sono stati Ferrarini, celebre marchio che produce uno dei prosciutti cotti più celebri d’Italia, e l’Università Cattolica di Milano, i cui professori hanno formato il comitato scientifico dell’evento. Erano presenti anche altre celebri aziende, quali Fileni (celebre la sua produzione avicunicola), Elanco, impegnata nel mondo della salute animale fin dal 1953, e l’azienda agricola Tedaldi, da quarant’anni specializzata nella produzione di uova.

La nostra testata non si vergogna a dire che questo é stato uno degli eventi più belli cui  ha assistito in questi sei mesi di EXPO. Oggi come oggi, infatti, sono tantissime le comunità scientifiche mondiali, di solito vicine ai movimenti vegetariani o vegani, favorevoli all’eliminazione delle proteine alimentari dalla piramide della corretta alimentazione, di cui già oggi occupano uno dei ripiani più alti, visto che non devono essere assunti in quantità limitate. L’obbiettivo del Work shop era proprio ribadire questo concetto: mangiare proteine animali é utile, a patto che non si abusi di queste ultime.

Al termine del convegno, protrattosi per un intero pomeriggio, é stato assegnato ad un giovane ricercatore dell’Universita Cattolica il premio ‘”Lauro Ferrarini”, consegnato al ragazzo dal membro del consiglio d’amministrazione dell’azienda Lisa Ferrarini, discendente del fondatore. Questo é il secondo motivo per cui ci sentiamo di fare i complimenti agli organizzatori del Work-shop. Questi, infatti, non solo hanno deciso di promuovere le loro posizioni in materia di alimentazione con un’iniziativa intelligente e ben organizzata, ma hanno anche deciso di assegnare un premio importante ad una persona ben poco conosciuta dal grande pubblico. Insomma, complimenti agli organizzatori di un grande vento e viva le proteine animali consumate all’interno di una dieta bilanciata. Luigi M. D’Auria